Sider Big Image
Sider Big Image

AC Group Nuoto 2000 nel girone siciliano

Blog Image

NAPOLI - Da qualche giorno la Federazione Italiana Nuoto ha reso nota la composizione dei gironi del prossimo campionato nazionale di pallanuoto di Serie B. Dopo le ultime due annate travagliate a causa dell'emergenza sanitaria dovuta al Covid-19, durante le quali si è assistito prima all'interruzione forzata del torneo e poi, l'anno successivo, invece è stato disputato ma con una formula inedita, che ha visto un aumento delle squadre partecipanti e la frammentazione dei tradizionali quattro gironi in un numero di gironi tali, organizzati su base territoriale, in modo da consentire alle squadre di limitare spese e spostamenti. Quest'anno è tornata in auge la formula classica che prevede quattro gironi all'italiana e una fase finale con play-off e play-out per stabilire promozioni e retrocessioni. L'AC Group Nuoto 2000 è stato inserito ancora una volta nel girone 4, quello siciliano, con le sole eccezioni della Rari Nantes Napoli, che darà vita ad un remake della finale play-off dell'ultimo campionato di Serie C, e dei calabresi della Rari Nantes L. Auditore. Saranno in programma una serie di trasferte in terra siciliana che renderanno il campionato decisamente ostico e ad alto contenuto agonistico. Nella fattispecie sono previste tre trasferte a Catania per giocare contro Waterpolo Catania, Etna Waterpolo e Polisportiva Acese, poi ci saranno due trasferte a Messina al cospetto di Ossidiana e CUS Unime e infine una trasferta a Siracusa contro l'Ortigia Academy e a Palermo contro la Waterpolo Palermo. Il calendario delle gare non è stato ancora reso noto dalla Federazione, ma l'inizio del campionato è previsto per il 15 Gennaio 2022 e l'ultima giornata sarà il 21 Maggio 2022, mentre la fase di play-off/play-out è fissata per l'1 Giugno 2022.

Appare evidente che la suddivisione territoriale imposta dalla Federazione sia stato il criterio cardine per la composizione dei gironi, ma il risultato finale evidenzia un forte squilibrio per alcune formazioni e quindi un pizzico di buon senso in più, avrebbe reso maggiori benefici sia alle società, per contenere le spese, sia per gli atleti che ne possono giovare dal punto di vista fisico. Le squadre maggiormente penalizzate da questa organizzazione sono quello del centro-sud. Squadre come l'AC Group Nuoto 2000 e la Rari Nantes Napoli devono affrontare ben sette trasferte in Sicilia, e verosimilmente tutte tramite aereo. Le società dunque sono costrette a sostenere dei costi che non possono essere facilmente abbattuti con una classica prenotazione anticipata dei voli stessi, dato che l'inizio del campionato è fissato all'inizio del nuovo anno e i calendari sono stati pubblicati solo da poche ore. Campania e Sicilia sono le due regioni che presentano il maggior numero di squadre, rispettivamente 8 e 7 e quindi avrebbero tutte le ragioni per rivendicare l'organizzazione di un girone fortemente a carattere regionale con i vantaggi già citati che ne deriverebbero. E' evidente che ciò non è stato possibile perchè sarebbero troppe le squadre ad essere penalizzate e quindi il pensiero è che sarebbe stato più equo se le squadre campane e quanto quelle siciliane fossero state distribuite tra i gironi 3 e 4 per rendere maggiore equilibrio tra le squadre partecipanti rispetto ai costi e ai km da percorrere per raggiungere i campi da gioco, e invece la soluzione proposta vede tutte le squadre siciliane raccolte nello stesso girone e quasi tutte le campane in un altro, ad eccezione delle sole due che sono state sopra menzionate. Inoltre la soluzione attuale penalizza anche le squadre abbruzzesi che avrebbero avuto sicuramente maggiori benefici se, piuttosto che fare ben sei trasferte tra Napoli e ,addirittura, Salerno, avessero avuto anche la possibilità di andare a giocare nella più vicina Roma. Insomma accontentare tutti non è mai facile però se logica e buon senso accompagnassero le scelte fatte anche le soluzioni più ostiche da digerire verrebbero accolte più favorevolmente.

L'AC Group Nuoto 2000 esordirà il 15 Gennaio in "trasferta" contro la Rari Nantes Napoli, un remake della finale play-off che l'anno scorso ha sancito la chiusura del campionato e che ha costretto i ragazzi allenati da Elio Scognamiglio allo spareggio finale contro Parma. L'esordio casalingo è fissato sette giorni dopo quando l'AC Group Nuoto 2000 scenderà in acqua, alla Scandone, contro l'Ortigia Academy. La prima vera trasferta è quella di Catania contro l'Etna Waterpolo Catania il giorno 29 Gennaio, seguiranno poi gli scontri con Ossidiana in casa, Waterpolo Palermo in trasferta, poi ospiteranno alla Scandone i calabresi della RN L. Auditore e subito dopo una nuova trasferta a Catania contro la Polisportiva Acese. Sempre sull'asse Napoli-Catania, ma stavolta sul campo di casa, si giocherà contro la Waterpolo Catania, per poi chiudere il girone di andata il 12 Marzo a Messina contro il CUS UniMe. Sempre contro i messinesi è prevista la chiusura della regular season il 21 Maggio alla piscina Scandone.

 

Nuoto 2000 Related Post

Blog Image

E' ora tutti in vacanza!

NAPOLI - E' Giugno ed è quindi arrivato il tempo di fare il bilancio finale. Un...

Read More>>
Blog Image

E se ognuno stesse al proprio posto?

COMUNICATO STAMPA AC GROUP NUOTO 2000 NAPOLI La partita tra WP Palermo e AC Group Nuoto 2000...

Read More>>
Blog Image

AC Group Nuoto 2000 nel girone siciliano

NAPOLI - Da qualche giorno la Federazione Italiana Nuoto ha reso nota la composizione dei gironi...

Read More>>